Navigare in sicurezza: i 4 vantaggi di portare una VPN in azienda

sicurezza-vpn

Autore Ilaria Cerioni

Mi dedico al reparto di digital marketing, affiancando il settore commerciale nello sviluppo di una strategia marketing vincente. Da sempre affascinata dalla tecnologia e da tutto ciò che è ad essa collegata, durante gli studi universitari ho approfondito molti aspetti psicologici del marketing, effettuando studi anche nell’ambito del neuromarketing.

21 Settembre 2021

Hai poco tempo? Ascolta il Post mentre lavori.

 

La sicurezza non è negoziabile quando si lavora da remoto. Utilizzare una connessione protetta è importante non solo per l’utente stesso, ma anche, e soprattutto, per l’azienda, per tenerla al sicuro da danni finanziari e dalle conseguenze negative degli attacchi informatici. Con l’introduzione dello smart-working, le connessioni VPN (o, per i più tecnici, Virtual Private Network) si sono, quindi, rivelate la salvezza delle organizzazioni e a volte l’unica scelta sicura per poter garantire la continuità operativa.

Ma che cosa sono e quali vantaggi possono portare alle aziende?

Le VPN sono delle reti private virtuali che garantiscono privacy, anonimato e sicurezza dei dati attraverso un canale di comunicazione logicamente riservato (tunnel VPN) e creato sopra un’infrastruttura di rete pubblica. Il termine virtuale sta a significare che tutti i dispositivi appartenenti alla rete non devono essere necessariamente collegati ad una stessa rete locale, ma possono essere dislocati in qualsiasi punto geografico del mondo. 

Le VPN utilizzano come strumento di protezione dati la crittografia ed è proprio questa caratteristica a renderle estremamente appetibili per le connessioni da remoto. Grazie a una VPN qualsiasi, infatti, l’utente può accedere a una rete aziendale o a un sito web da qualsiasi parte del mondo senza correre il rischio di incappare in un attacco informatico. Naturalmente, il principio risulta valido se questa tecnologia viene configurata e utilizzata correttamente.

Nel caso in cui un’azienda si ritrovi a dover valutare l’ipotesi di implementare una rete VPN, è bene che tenga in considerazione tutti i vantaggi ad essa collegati:

  • Collegarsi a Wi-Fi pubblici senza correre rischi: se si lavora abitualmente quando si è in viaggio o ci si collega spesso a connessioni di bar o di hotel è importante considerare l’ipotesi di predisporre una VPN. La possibilità di essere sempre connessi, in qualsiasi luogo, è senza dubbio una grande opportunità per i lavoratori; tuttavia, le connessioni pubbliche sono un covo di minacce malware: chiunque vi si può connettere e non è garantito alcun tipo di protezione. Con una VPN il rischio viene azzerato poiché la privacy viene mantenuta grazie alla crittografia e questo permette di navigare in tranquillità.
  • Accedere alle risorse aziendali in qualsiasi momento della giornata per lavorare da remoto: la VPN è la soluzione ideale per i lavoratori in smart working. Proprio negli ultimi periodi, le aziende che hanno potuto proporre la soluzione del lavoro da remoto ai propri dipendenti hanno intrapreso questo percorso. Grazie ad una rete virtuale dedicata, l’azienda può aprire un canale di comunicazione sicuro tra il dispositivo dell’utente che si trova a casa e le risorse dell’azienda. Così facendo, il dipendente è libero di continuare a lavorare senza interruzioni. 
  • Connettersi in modo sicuro tramite tutti i dispositivi: qualsiasi dispositivo può supportare una connessione VPN, basta predisporla in fase di implementazione. Una volta deciso di inserire una soluzione di questo tipo, è possibile sfruttarla su tutti i dispositivi (anche se hanno sistemi operativi diversi). In questo modo il lavoratore che si trova fuori dall’ufficio può sia utilizzare il pc per connettersi alla rete aziendale da casa, sia utilizzare il proprio tablet per collegarsi mentre è in viaggio in treno. 
  • Per connettere più sedi di una stessa azienda: uno dei punti di forza della VPN, spesso sconosciuto, è la sua capacità di creare una comunicazione continua e sicura tra le diverse sedi della stessa azienda. Ciò significa creare una sorta di estensione geografica della rete locale privata (LAN) , realizzando, così, una rete unificata tra le diverse sedi dislocate sul territorio. Si tratta della tipologia di VPN più utilizzata all’interno delle organizzazioni per difendere lo scambio di dati e informazioni aziendali dall’intrusione di hacker e virus. 

Implementare una VPN all’interno di un’azienda, dunque, non può che portare vantaggi: oggi è possibile svolgere qualsiasi tipo di attività online pertanto la protezione diventa un elemento imprescindibile, sia per l’utente privato che, soprattutto, per l’azienda. Se da un lato essere connessi garantisce molte opportunità, navigare sul web può anche rendere vulnerabili alle minacce. Senza un’adeguata protezione, le informazioni che riguardano l’azienda potrebbero cadere nelle mani di utenti indesiderati: dai provider di servizi internet ad altre aziende concorrenti o addirittura, nelle mani degli attaccanti.

Le VPN ci forniscono protezione dei dati e delle attività mentre si è connessi, in modo da rendere quasi impossibile, da parte di terzi,  intercettare il nostro traffico dati e sfruttarlo a loro vantaggio.

Vuoi implementare una rete VPN nella tua azienda? Vuoi dare la possibilità a tutti i tuoi collaboratori di connettersi alle risorse aziendali in modo sicuro? Per scoprire come fare e per qualsiasi informazione a riguardo non esitare a contattarci.

CHATTA CON NOI

 

 

Potrebbe interessarti anche…

0 commenti

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This