Digitalizzazione hotel: 5 cose da tenere a mente quando si parla di connettività e Wi-Fi

hotel wi-fi

Autore Ilaria Cerioni

Mi dedico al reparto di digital marketing, affiancando il settore commerciale nello sviluppo di una strategia marketing vincente. Da sempre affascinata dalla tecnologia e da tutto ciò che è ad essa collegata, durante gli studi universitari ho approfondito molti aspetti psicologici del marketing, effettuando studi anche nell’ambito del neuromarketing.

5 Luglio 2022

È iniziata l’estate e con essa cominciano le vacanze estive. Ma nell’era della digitalizzazione, anche gli hotel devono stare al passo con i tempi, in particolare quando si parla di connettività e di rete Wi-Fi.

Immaginate le prime ferie estive e gli hotel che si riempiono di clienti e turisti, tutti con esigenze e richieste diverse. Una costante, però: la stragrande maggioranza di loro, appena giunta alla reception, chiede la password per accedere al Wi-Fi.

Una volta in camera, però, la connessione internet è lenta o addirittura è assente. Poco male, si potrebbe rispondere: chi va in vacanza lo fa per rilassarsi, perciò non ha bisogno di internet. Una risposta poco allineata con i tempi e che nell’era della digitalizzazione non può essere accettata. 

 


Con la nostra newsletter potrete rimanere aggiornati sulle ultime novità in campo tecnologico.

Iscriviti per rimanere aggiornato


 

L’evoluzione: sempre più connessi anche in albergo

È senza dubbio vero che, in particolare dopo la pandemia, le persone cercano sempre di più la possibilità di interrompere la routine legata a internet e ai social. Ciò che non va dimenticato, però, è che, nell’era dell’evoluzione tecnologica, internet viene usato per un gran numero di cose: che sia per scoprire le mete migliori della città, i migliori ristoranti o anche semplicemente per usufruire di servizi online. Le possibilità che ci fornisce sono infinite. Per non parlare di chi viaggia per lavoro durante l’anno e si trova costretto a lavorare in hotel, nella propria camera o nella hall. 

Non vanno dimenticati neanche quei clienti che fanno del servizio di Wi-Fi gratuito una priorità assoluta: si tratta di un numero in calo, in particolare nel post-pandemia, ma pur sempre importante.

Per questo è necessario che un hotel sia in grado di fornire la miglior connessione disponibile, per poter offrire ai propri clienti il miglior servizio possibile (e anche qualcosa in più), senza rischiare di trovare sulle proprie pagine una recensione negativa a fine soggiorno.

 

5 cose da tenere in considerazione quando si parla di connettività negli hotel

Ogni struttura alberghiera ha senza dubbio le sue specifiche esigenze, ma ci sono alcune cose che andrebbero tenute in considerazione quando si parla di connettività negli hotel:

  • Pensare a una soluzione che garantisca la copertura completa in ogni angolo della struttura e che sia di facile accesso. Gestire una rete Wi-Fi in edifici così grandi come gli hotel, e soprattutto in edifici storici, con pareti spesse e strutture in metallo, può essere complesso. Insieme al vostro partner tecnologico di fiducia, va studiata a tavolino una soluzione in grado di dare continuità alla copertura Wi-Fi in tutto l’hotel, dalle camere fino alla hall, dalla palestra fino alla spa, in modo da garantire un’ottima qualità di connessione internet ovunque. L’accesso alla rete, inoltre, deve essere semplice e la password per il Wi-Fi facilmente recuperabile (inserire la password all’interno delle brochure che si trovano nelle camere non è una cattiva idea).

 

  • Possibilità di implementare dei servizi online per aumentare il coinvolgimento degli ospiti. Una buona connettività e una buona copertura Wi-Fi aprono infinite opportunità: non solo danno la possibilità di inserire prenotazioni online per i vari servizi offerti dall’hotel (palestre, spa, piscine), ma permettono di gestire anche checkout online. Il tutto nell’ottica di far risparmiare tempo al cliente.

 

  • Avere una connessione che permetta a tutti gli utenti di collegarsi. Se l’hotel ha 200 camere, va scelta una connettività che permetta a tutti i 200 e più ospiti di connettersi simultaneamente senza rallentamenti o saturazioni di banda. Nessuna struttura è al completo tutto l’anno ma è proprio durante l’alta stagione che non devono crearsi problemi. 

 

  • Dimenticare le offerte usate di solito per le abitazioni private. Quando si sceglie il tipo di connettività, bisogna accantonare le offerte che di solito vengono proposte per le abitazioni private: non sarebbero in grado di gestire un così gran numero di utenti e si rischierebbe un grave disservizio. Meglio affidarsi a una connettività di tipo professionale.

 

  • Cercare di prevenire i possibili problemi. Nessun collegamento a internet è infallibile, i disservizi possono capitare: in questi casi è importante affidarsi a persone che possano risolvere i problemi nel minor tempo possibile, senza dover aspettare i lunghi tempi di un call center qualunque. In aggiunta a ciò, è importante adottare preventivamente misure d’emergenza quali per esempio, linee di backup.

 

Conclusioni

Una connettività internet affidabile e una rete Wi-Fi ben strutturata sono essenziali all’interno di un hotel, in particolar modo in tempi di digitalizzazione come quelli che stiamo vivendo. Non sono elementi fondamentali solo per la soddisfazione del cliente, ma anche per aprire nuove opportunità di business agli stessi albergatori. Per questo è essenziale scegliere con cura il proprio provider e la propria offerta. 

Dal nostro lato possiamo offrire tanta esperienza, professionalità e tante collaborazioni con importanti hotel della zona: per qualsiasi informazione non esitate a contattarci.

 


 

Siamo a disposizione per qualsiasi informazione: per contattarci basta un click.

Clicca qui per contattarci via chat

 


Potrebbe interessarti anche…

0 commenti

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This