Perché migrare nel cloud le comunicazioni?

comunicazioni cloud

Autore Ilaria Cerioni

Mi dedico al reparto di digital marketing, affiancando il settore commerciale nello sviluppo di una strategia marketing vincente. Da sempre affascinata dalla tecnologia e da tutto ciò che è ad essa collegata, durante gli studi universitari ho approfondito molti aspetti psicologici del marketing, effettuando studi anche nell’ambito del neuromarketing.

7 Marzo 2022

Il cloud rappresenta oggi l’argomento più popolare e virale del mondo della tecnologia, la soluzione innovativa e moderna per far decollare le imprese. Ma per quanto siamo ormai abituati, anche non volendo, ad utilizzare il cloud per l’archiviazione di documenti e di foto, forse non tutti sono a conoscenza del fatto che è possibile migrare nel cloud anche le comunicazioni. Non solo è possibile, ma è altamente consigliabile per le aziende.

Oggi è infatti più facile migrare le comunicazioni nel cloud, poiché esistono diversi modi per farlo, a seconda del modello di business e del sistema telefonico della vostra azienda. I vantaggi di cui le aziende possono beneficiare una volta completato il processo sono impareggiabili.

 

Che cos’è il cloud?

Motivi per migrare al cloud

Conclusioni

 

Che cos’è il cloud?

Potremmo definire il cloud come un nuovo sistema tecnologico che permette di usufruire e di erogare servizi attraverso una connessione internet sicura.
Ad esempio, grazie al cloud è possibile utilizzare risorse software e hardware erogate da server che non appartengono all’azienda, ma che, pur essendo esterne a questa, sono ad essa collegate attraverso una connessione internet. Sia software sia hardware divengono in questo modo erogabili come “servizi”. (Puoi trovare più informazioni sul cloud in questo articolo).
In particolare, nel caso delle comunicazioni, migrare al cloud significa spostare tutte le risorse e tutti i dati del sistema telefonico dall’on-premise al cloud.

Motivi per migrare al cloud

Ogni azienda avrà le sue motivazioni per iniziare a usare il sistema telefonico in cloud, ma ecco i principali vantaggi di avere un PBX (Private Branch Exchange, più comunemente detto centralino) nel cloud:

1. Mobilità
La mobilità è uno dei fattori chiave da considerare quando si migra il sistema telefonico. Spostando le comunicazioni sul cloud sarete in grado di accedere ai vostri dati in tempo reale e in qualsiasi momento, semplicemente utilizzando Internet. Il vostro team sarà in grado di accedere alle informazioni e ai dati di cui hanno bisogno, per fare il loro lavoro su qualsiasi dispositivo, da qualsiasi luogo.
Con i progressi della tecnologia, le app di telelavoro sono state perfezionate, al punto che tutte le comunicazioni aziendali possono essere effettuate su un telefono cellulare senza essere legate a un computer o addirittura all’ufficio. Per esempio, un agente di vendita può lavorare dall’ufficio, da casa sua o, se deve visitare un cliente, può lavorare in movimento.

2. Sicurezza
Si può pensare che migrando al cloud, i nostri dati siano più vulnerabili agli attacchi, vero? In realtà, uno studio di KPMG ha scoperto che il 72% delle aziende partecipanti considera i cloud molto o un po’ più sicuri di quanto possano offrire le installazioni on-premise.
La tecnologia ha fatto passi da gigante e ha permesso ai grandi fornitori di cloud di avere un’infrastruttura così complessa che è quasi impossibile che un attacco informatico vi abbia luogo. Sarebbe, invece, molto difficile per una piccola impresa eguagliare la sicurezza e i firewall di grandi fornitori per proteggere la propria installazione, senza incorrere in costi esorbitanti.

3. Scalabilità
Migrare il sistema telefonico nel cloud permette di rendere il servizio flessibile e permette di aumentare o diminuire la capacità dei servizi in pochi click. In questo modo è possibile aumentare le dimensioni del PBX nel cloud, adattandolo istantaneamente alle esigenze del vostro business. In questo modo non viene sprecato nè tempo nè denaro, per l’acquisto di nuove attrezzature o per l’installazione in loco.

4. Ambientale
Iniziare a utilizzare i servizi cloud può ridurre notevolmente l’impronta di carbonio, perché è una delle tecnologie più sostenibili ed efficienti. Può essere considerato come una tecnologia verde al 100%, poiché memorizza tutti i dati su internet e non consuma energia elettrica, come fanno le installazioni locali. D’altra parte, poiché non richiede attrezzature fisiche, non diventa obsoleto e non genera rifiuti materiali nel corso degli anni.

Conclusioni

Il cloud rappresenta ormai uno strumento indispensabile per poter crescere e strutturare l’attività in modo più razionale, sicché, quando si parla di comunicazioni, il cloud non fa altro che semplificare e rendere più snella l’intera attività aziendale. Non resta, quindi, che provare in prima persona le soluzioni di PBX in cloud disponibili per le aziende: il nostro team è a disposizione per qualsiasi dubbio o domanda, non esitate a contattarci!


 

Per qualsiasi informazione siamo a tua disposizione: per contattarci ti basta un click!

Clicca qui per contattarci via chat

 


 

Potrebbe interessarti anche…

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Come pianificare la transizione al cloud in azienda | A.E.G. srl - […] consentite dalle comunicazioni nel cloud (per approfondire l’argomento potete leggere questo articolo), potrebbe capitare che la completa trasformazione digitale…
  2. Come connettersi alla rete aziendale da remoto in sicurezza | A.E.G. srl - […] Si pensi a un semplice gestionale a cui normalmente un dipendente si collega per effettuare azioni ordinarie: quante aziende…
  3. Perché è importante aggiornare il sistema telefonico? | A.E.G. Telecomunicazioni - […] tendenza degli ultimi anni è senza dubbio quella di investire nel cloud, non solo per l’archiviazione di documenti, ma…

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This